Cronaca

Cantiere Alta Velocità, operaio cade da tre metri e finisce in una pozza di sangue: è grave

Operaio caduto a Maddaloni, paura nel cantiere dell'Alta Velocità. Le sue condizioni sono apparse da subito gravi

Preoccupano le condizioni dell’operaio caduto Maddaloni, all’interno del cantiere dell’Alta Velocità situato nei pressi dell’Acquedotto carolino. L’uomo, un 36enne siciliano, ha perso l’equilibrio ed è precipitato da un’altezza di tre metri, finendo a terra, in una pozza di sangue come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Operaio caduto a Maddaloni, paura nel cantiere dell’Alta Velocità

Le sue condizioni sono apparse da subito gravi. L’operaio si trova all’ospedale di Marcianise, in prognosi riservata. Nella caduta ha riportato un profondo trauma toracico con l’interessamento di diverse costole e la frattura della clavicola. I camici bianchi di turno del Pronto soccorso lo hanno sottoposto a una serie di accertamenti e poi trasferito nel reparto di Chirurgia d’urgenza.

Articoli correlati

Back to top button