Cronaca

Prima morte bianca in Campania: a perdere la vita è Alfonso Cassese, tecnico Enel

Operatore dell'Enel, 56 anni, era originario di Piedimonte Matese

Piedimonte Matese piange Alfonso Cassese, l’operaio 56enne morto ieri, a Pietramelara, mentre stava effettuando un intervento di manutenzione lungo la linea elettrica.

Cassese, infatti, era un tecnico Enel, e ieri mattina era uscito insieme alla sua squadra, per un intervento di routine. Una scossa elettrica lo ha ucciso in un istante, sotto gli occhi dei colleghi.

Pietramelara, operaio morto sul lavoro: la vittima è Alfonso Cassese

Una tragica fatalità, un lutto che ha scosso un’intera comunità: Alfonso Cassese viveva a Piedimonte Matese da sempre, lì era nato ed era rimasto, insieme alla moglie Iolanda e ai due figli. Da anni lavorava per Enel, ed era conosciuto anche per la sua disponibilità e la dedizione assoluta nei confronti dei clienti.

Una tragica fatalità

L’incidente si è verificato poco dopo mezzogiorno, Cassese stava effettuando un intervento sulla linea principale, fuori uso a causa di in guasto improvviso, probabilmente provocato dal maltempo che sta imperversando sulla Campania negli ultimi giorni. Nessuna falla nelle procedure di sicurezza, affermano i colleghi, che erano presenti al momento dell’incidente, ma solo una terribile scarica elettrica, violentissima, che lo ha investito, uccidendolo sul colpo.

L’autopsia

La salma è stata trasportata presso il gabinetto di Medicina Legale dell’ospedale di Caserta: probabilmente verrà disposta l’autopsia per comprendere le esatte dinamiche dell’incidente, e le cause del decesso.

Articoli correlati

Back to top button