Cronaca

Portico di Caserta, rapina sfocia nel sangue: padre e figlio accoltellati

Rapina a Portico di Caserta: riesce a difendere il figlio, ma viene accoltellato. L'aggressione si è consumata domenica sera

Rapina a Portico di Caserta: riesce a difendere il figlio, ma viene accoltellato. L’aggressione si è consumata domenica sera, poco prima della mezzanotte.

Rapina a Portico di Caserta

L’autotrasportatore 47enne, F.B., avrebbe riferito ai militari che, appena usciti di casa, lui e il figlio 14enne sarebbero stati seguiti da un uomo con cappello e sciarpa. Il malvivente si sarebbe avvicinato, pretendendo il denaro. I due avrebbero cercato di accelerare il passo, nella speranza di dissuadere il malintenzionato, ma il rapinatore li avrebbe avvicinati di nuovo, ripetendo la pretesa. Al secondo rifiuto, avrebbe impugnato un coltello e colpito l’uomo alla schiena.

Il padre, per difendere il figlio, avrebbe ricevuto due coltellata all’addome. A quel punto, il malvivente si sarebbe dato alla fuga. Padre e figlio sono riusciti a chiamare i soccorsi e in via Roma, dopo pochi minuti, è giunta un’autoambulanza del servizio 118.

I soccorsi

Entrambi sono stati trasportati all’ospedale «Sant’Anna e San Sebastiano» di Caserta. Le condizioni del padre, ricoverato in codice rosso, sono da subito apparse gravi. Indagini in corso da parte dei carabinieri per ricostruire la dinamica dei fatti.

Fonte: Il Mattino

 

Articoli correlati

Back to top button