Cronaca

Vandalizzata la Madonna della Fonte a Riardo: la denuncia del sindaco Fusco

L'immagine sacra, collocata nel lontano 1991 sulla roccia sovrastante la fonte naturale, per decenni ha rappresentato una tappa obbligata per gli amanti della natura

Riardo, raid vandalico ai danni dell’immagine scultorea della Madonna della Fonte sita all’interno del sito naturalistico “Fontana di Monte”. A denunciarlo in una nota è stata l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Armando Fusco.

Raid vandalico a Riardo, deturpata la Madonna della Fonte

“Questo insensato gesto non solo deturpa l’ambiente, ma rappresenta atto di vilipendio all’immagine sacra; per cui si esprime solidarietà ai fedeli di Riardo ed in rappresentanza della chiesa al nostro parroco, don Alfonso De Cristofaro.

Questo gesto è stato partorito dalla insana mente di un soggetto, o di soggetti, vandali e beoti. Appena 48 ore fa, durante le Giornate Fai di Primavera gli innumerevoli visitatori di Riardo hanno apprezzato e decantato le bellezze storico-architettoniche ed ambientali delle quali è ricco il nostro territorio. Oggi, uno (o più) , imbecille le deturpa, qualificandosi per quello che è, vale a dire un emerito cretino!”.

Quella immagine della Madonna, collocata nel lontano 1991, sulla roccia sovrastante la fonte naturale, dalla quale ha preso il nome, ad iniziativa della Pro Loco e dell’allora presidente Fulvio Bonafiglia per decenni ha rappresentato una tappa obbligata per gli amanti della natura che percorrevano, e percorrono, tale sentiero ed annualmente in quel luogo (ad agosto) è stata celebrata la Santa Messa.

Continua l’amministrazione

“Oggi, quel luogo è stato violato dall’imbecillità umana – sottolinea l’amministrazione comunale – Ma questo insano gesto non spaventa, né intimidisce questa amministrazione, che interpretando i sentimenti della comunità e delle associazioni impegnate nella promozione e valorizzazione del territorio, continuerà a garantire il massimo impegno possibile per tutelare e salvaguardare (anche dall’imbecillità umana) le bellezze di Riardo, patrimonio di tutti i riardesi”.

Conclude

Alla Pro Loco, che da anni si prende cura di quel luogo, l’amministrazione del sindaco Fusco ha espresso la sua sincera vicinanza, rinnovando l’invito a “non desistere dai buoni propositi annunciati e praticati per la valorizzazione di ciò che di più bello ci hanno lasciato i nostri antenati: l’orgoglio e la fierezza di appartenere a questa terra, ricca di storia, onusta di gloria racchiusa in un invidiabile contesto naturale”.

Articoli correlati

Back to top button