Cronaca

Rapporti con il clan dei Casalesi: sequestrati 100 milioni di beni a un imprenditore

Rapporti con il clan dei Casalesi: sequestrati 100 milioni di beni a un imprenditore. Si tratta del 75enne Alfonso Letizia, già arrestato nel 2011.

Sequestri all’imprenditore: avrebbe avuto rapporti con i Casalesi

Beni per 100 milioni sono stati confiscati dalla Dia di Napoli ad un imprenditore legato al clan dei Casalesi. Il provvedimento, emesso dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, riguarda Alfonso Letizia, 75enne con interessi nella produzione e vendita di calcestruzzo.

Tra i beni sequestrati ci sono 6 aziende del settore edile e immobiliare, 70 tra immobili, terreni e fabbricati in provincia di Caserta e Modena, 28 tra auto e moto, e diversi rapporti finanziari.
Letizia fu arrestato dalla Dia nel 2011 in un’indagine della Dda che aveva portato alla luce i rapporti tra i Casalesi e i politici di Casal di Principe.

L’imprenditore era, secondo investigatori e inquirenti, il riferimento della famiglia Schiavone: metteva a disposizione gli impianti per la produzione del calcestruzzo e in cambio le sue società entravano a far parte del ‘cartello’ di imprese che lavorava in provincia di Caserta. I decreti di sequestro sono stati confermati dalla Corte d’Appello e dalla Cassazione e oggi è scattata la confisca

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button