Cronaca

Rissa in carrozzeria, spunta un piede di porco: 4 arresti

Rissa in carrozzeria, spunta una roncola e un piede di porco: finiscono in manette 4 persone

Rissa in carrozzeria, spunta una roncola e un piede di porco: finiscono in manette 4 persone. Si tratta del 51enne titolare della carrozzeria e il figlio 26enne, entrambi abitanti a San Martino in Rio, insieme a un 46enne di Rubiera e l’amico 57enne originario di Santa Maria a Vico ma residente a Maddaloni, Raffaele U., appartenente ad una nota famiglia locale.

Rissa in carrozzeria, 4 arresti

I carabinieri di Rubiera (Reggio Emilia) durante l’intervento si sono imbattuti in una violentissima rissa scoppiata davanti a loro con i contendenti che peraltro hanno usato anche una roncola e un piede di porco colpendosi vicendevolmente. Le ripetute intimazioni non sono servite a farli desistere e neppure lo spray al peperoncino ha sortito alcun effetto con i 4 che continuavano a pestarsi. Uno dei quattro era ferito alla testa e sanguinava. Una condizione di assoluto pericolo anche per la presenza della roncola e del piede di porco utilizzati per colpirsi.

Gli arresti

Solo un colpo in aria esploso con la pistola d’ordinanza da uno dei carabinieri ha sortito l’effetto auspicato con i 4 che, a quel punto, sono stati bloccati da carabinieri. Per questi motivi, con l’accusa di rissa aggravata, i carabinieri di Rubiera hanno arrestato il 51enne titolare della carrozzeria e il figlio 26enne, entrambi abitanti a San Martino in Rio, insieme a un 46enne di Rubiera e l’amico 57enne originario di Santa Maria a Vico ma residente a Maddaloni, Raffaele U., appartenente ad una nota famiglia locale. Le successive perquisizioni eseguite dai carabinieri hanno permesso di rinvenire una pistola a salve nascosta nel bidone della spazzatura della carrozzeria e una pistola ad aria compressa nell’abitazione del 46enne di Rubiera. Feriti alla testa e medicati rispettivamente con 7 e 10 giorni di prognosi e punti di sutura il 51enne carrozzerie e il 57enne casertano.

L’origine dei fatti ieri alle 20.00 quando una pattuglia di Rubiera si è recata presso una carrozzeria dove il titolare aveva richiesto l’intervento dicendo che poco prima era stato minacciato da due uomini a seguito di una discussione nata per l’importo della riparazione di un’autovettura. Mentre i militari ascoltavano il titolare della carrozzeria è arrivato un furgone da dove sono scesi due uomini che hanno riferito di aver avuto poco prima una discussione con il carrozziere e il figlio per i costi prospettati sulla riparazione dell’auto. Improvvisamente, anche con sorpresa per gli stessi carabinieri presenti, i toni si sono alzati improvvisamente, tanto che dalle parole i 4 sono passati ai fatti innescando una violentissima lite.

Fonte: Caserta Ce

Articoli correlati

Back to top button