Cronaca

Rivolta nel carcere di Santa Maria Capua Vetere: la situazione è tornata alla normalità

Rivolta nel carcere di Santa Maria Capua Vetere: la situazione sembra essere tornata alla normalità, dopo i disordini di questa mattina, in cui sono rimasti coinvolti 8 agenti, trasportati in ospedale a causa delle ferite subite. Parte dei detenuti coinvolti sono stati trasferiti in altre strutture.

Rivolta nel carcere di Santa Maria Capua Vetere: 8 agenti feriti

Il bilancio di queste 24 ore di violenza nel carcere di Santa Maria Capua Vetere registra il ferimento di 8 tra gli in servizio. Tutto è iniziato ieri sera, quando due detenuti extracomunitari del reparto Danubio hanno aggredito gli agenti, mentre venivano portati in infermeria.

I disordini

Questa mattina, poi, i detenuti hanno occupato il reparto, e in 45 hanno provato a sequestrare un poliziotto e ad appiccare il fuoco in infermeria, per poi impossessarsi delle chiavi e liberare dalle celle gli altri. La situazione è tornata alla normalità intorno alle 14, ma solo dopo lunghe trattative.

Occupato un intero reparto

Il vice Capo del Dap, Roberto Tartaglia, ha visitato il reparto Danubio dove si erano svolti i disordini e ha incontrato una rappresentanza di personale di Polizia Penitenziaria.

Detenuti trasferiti

Il Capo del Dipartimento Bernardo Petralia ha chiesto alla Direzione Generale dei Detenuti e del Trattamento del Dap di disporre l’immediato trasferimento fuori dalla regione dei detenuti coinvolti nei disordini.

 

Emanuela Dente

Personalità eccentrica e geniale, e giornalista attenta e scrupolosa. La sua innata curiosità le consente di vivere ogni esperienza in pieno, acquisendo conoscenze e capacità molto rapidamente. La sua vita è una grande avventura. La sua passione è un dono immenso

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto