Cronaca

Canile lager nel Casertano: cuccioli e segugi tenuti in una baracca tra i rifiuti

Roccaromana, carabinieri trovano canile lager: salvati otto cani. Sono risultati detenuti in condizioni incompatibili con la loro natura

Un canile lager è stato scoperto a Roccaromana dove sono intervenuti i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Pietramelara. I carabinieri si sono attivati in seguito di segnalazione da parte dell‘A.S.L. Veterinaria di Caserta alla frazione “Statigliano”, Contrada Costa, dove hanno accertato la presenza di 8 esemplari di cani adulti tipo segugi, di diverse varietà, di cui 4 esemplari maschi e 4 femmine, una delle quali con 5 esemplari di canidi cuccioli nati da pochi giorni.

Roccaromana, carabinieri trovano canile lager

Gli animali sono risultati detenuti in condizioni incompatibili con la loro natura e soggetti a grave sofferenza di natura fisica e psichica, in quanto: i cani giacevano in uno spazio limitato non sufficiente al numero ed alla taglia degli stessi; presenza di notevoli deiezioni non rimosse da tempo; mancanza di riparo laterale per il vento e le intemperie; convivenza nello stesso spazio sia di maschi che femmina con cuccioli neonati o in gravidanza; mancanza di cuccia o di ricovero adeguato per i cani.

I cani per la particolare tensione a cui erano sottoposti si mostravano particolarmente litigiosi tra loro; i luoghi si presentavano in uno stato di incuria grave e particolarmente maleodoranti; il cibo (crocchette) era fornito in ampi contenitori utilizzati dai cani anche come giaciglio. Inoltre, l’acqua era contenuta in secchi con aspetto torbido.

Pertanto, i predetti militari hanno proceduto al sequestro preventivo della struttura e dei cani. Questi ultimi sono stati affidati in custodia giudiziaria ad un canile autorizzato. Il proprietario è stato denunciato in stato di libertà per detenzione animali in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze.

Articoli correlati

Back to top button