Cronaca

San Cipriano Di Aversa, omicidio Luigi Diana: dopo 26 anni scattano le condanne per i killer dei Casalesi

Lo uccisero a sangue freddo nell’ambito di una faida di camorra tra il gruppo dei Venosa e gli Schiavone. Dopo 26 anni, nella serata di ieri sono scattate quattro condanne inflitte dinnanzi al gup del Tribunale di Napoli per l’omicidio del fioraio Luigi Diana, ammazzato 26 anni fa dinnanzi al cimitero di San Cipriano Di Aversa.

Dopo 26 anni

Stando a quanto riportano le indiscrezioni, giunge così – dopo 26 anni – le condanne per i killer del clan dei Casalesi che ammazzarono il fioraio Luigi Diana per motivazioni criminali. Sono quattro i condannati.

Le condanne

  • 16 anni di reclusione per Francesco Carannante
  • 10 anni di reclusione per il collaboratore di giustizia Raffaele Venosa
  • 10 anni di reclusione per il collaboratore di giustizia Salvatore Venosa
  • 10 anni di reclusione per il collaboratore di giustizia Pietro Paolo Venosa
Gli ultimi tre sono stati beneficiari dell’articolo 8. Si tratta di una sentenza che fa giustizia su una vicenda che ha fatto soffrire tutti coloro che nel corso della loro vita hanno combattuto e combatto per la legalità nel casertano.

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2017, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Back to top button