Cronaca

San Prisco: sequestrata un’officina meccanica priva di ogni documentazione

Sequestrata un’officina meccanica priva di ogni documentazione per svolgere l’attività a San Prisco. Il sequestro è opera dei carabinieri con l’Arpac.

Sequestrata officina abusiva a San Prisco

Nel corso degli accertamenti, a conclusione dei quali è stato denunciato in stato di libertà il titolare di 62 anni, i militari hanno riscontrato una serie di inadempienze. Dalle mancate autorizzazioni legate all’attività quindi, allo smaltimento dei rifiuti speciali non eseguito a norma. Tra oli esausti e parti di ricambi di auto ammassati alla rinfusa, componenti vari e imballaggi a rischio incendio.

Irregolarità riscontrate anche sul fabbricato all’interno del quale operava l’officina. Gestione illecita di rifiuti che per illegale smaltimento di rifiuti liquidi/acque reflue di origine industriali. Il titolare è quindi denunciato per “gestione illecita di rifiuti, smaltimento di rifiuti di liquidi e acque reflue di origine industriali”.

Sequestrate anche tutte le attrezzature. Ponte elevatore, banchi di lavoro, macchinario per sabbiatura, carrelli mobili per smontaggio, aspiratore di oli, un compressore di aria ed altro materiale.

Articoli correlati

Back to top button