Cronaca

Santa Maria Capua Vetere: accoltella il fratello, 40enne autistico resta in carcere

Il pm Valentina Santoro ha ipotizzato i reati di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale e danneggiamento

Resta in carcere Gennaro S., 40enne autistico che martedì mattina aveva accoltellato il fratello per poi uscire di casa con una evidente alterazione psicofisica, brandendo la lama contro alcune auto di passaggio tra piazza San Pietro e corso Aldo Moro nel centro storico di Santa Maria. La decisione arriva dal gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Alessandra Grammatica, al termine dell’udienza di convalida. 

Ferisce il fratello e minaccia le auto di passaggio con un coltello

Il pm Valentina Santoro, a carico di Gennaro S., ha ipotizzato i reati di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale e danneggiamento perché con il coltello e una statuetta di ceramica che aveva tra le mani si era scagliato contro i carabinieri della locale compagnia, graffiando la portiera del lato passeggeri dell’auto, colpendo a calci la vettura e i finestrini e danneggiandola anche all’interno, una volta fermato e bloccato con l’uso di uno spray urticante. 

La vicenda

Per fermare la furia dell’uomo erano stati chiamati come rinforzo anche gli agenti del commissario, in totale otto uomini oltre a due ambulanze una delle quali inviata a casa, nella vicina via Porta di Giove. In casa Gennaro aveva ferito all’avambraccio il fratello Benito e la madre, per dividere i figli, si era procurata una contusione. L’uomo, difeso dall’avvocato Emilio Maddaluna che ricorrerà al Riesame, è riuscito a malapena a rispondere davanti al gip negando le accuse. A dire della madre, in un precedente e simile episodio, il figlio spesso dimentica di prendere i farmaci.

Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Back to top button