Cronaca

Santa Maria Capua Vetere, medico accusato di abusi: la denuncia sui social

Il medico dello sport ai domiciliari da due giorni con l'accusa di abusi su pazienti minori: è originario di Santa Maria Capua Vetere

Il medico dello sport ai domiciliari da due giorni con l’accusa di abusi su pazienti minori, dirà la sua verità o almeno chiarirà la sua posizione – salvo avvalersi della facoltà di non rispondere – martedì prossimo, quando comparirà davanti al gip Pasquale D’Angelo del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, per l’interrogatorio di garanzia. Il dottore, P.C. 69 anni, da qualche mese in pensione come medico condotto di un Comune casertano – dove ha ricoperto anche la carica di sindaco anni fa – sarà assistito dal suo difensore, l’avvocato Renato Jappelli.

Medico accusato di abusi: è ai domiciliari

A notificargli il provvedimento cautelare sono stati gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Caserta: gli agenti di polizia avevano eseguito alcuni interrogatori dopo che era arrivata loro la notizia di un allarme lanciato sui social riguardanti le modalità con le quali venivano condotte le visite medico-sportive ad alcune ragazze. La vicenda parte da una «storia» pubblicata su Instagram da una ragazza che chiedeva: «Qualcuno ha fatto delle visite mediche con questo dottore (nome cognome) e ha notato qualcosa di strano?», alludendo a toccamenti e manovre ai confini tra quelle mediche e il palpeggiamento. Un post della durata di 24 ore che però sarebbe stato «salvato» da alcuni contatti tanto da far avviare un monitoraggio da parte degli investigatori.

Articoli correlati

Back to top button