Cronaca

Allevatori e bufale in ginocchio: nuovo sciopero della fame a Caserta

Annunciato anche il ricorso al Tar contro il piano anti brucellosi della Regione Campania

Allevatori e bufale ancora in ginocchio a Caserta: indetto un nuovo sciopero della fame. Annunciato anche il ricorso al Tar contro il piano anti brucellosi della Regione Campania.

Nuovo sciopero della fame degli allevatori a Caserta

Una lunga giornata quella appena trascorsa scandita da tre appuntamenti che segneranno la prossima fase nel territorio Casertano che sosterrà la campagna nazionale del Coordinamento Unitario in Difesa del Patrimonio Bufalino: “Ti piace la mozzarella? E allora difendi le bufale”.

Il ricorso al Tar

La mattina di ieri alle 10 si sono chiuse le ultime due settimane del presidio  presso il monumento ai Caduti e chiusa la presentazione del ricorso al TAR contro il Piano della Regione Campania di gestione della Brucellosi e della TBC. Alle 18 convocata un’assemblea nel presidio ricostruito a Casal di Principe in cui si sono definite le prossime iniziative.

Le iniziative

Tre le innovazioni per il prossimo mese: lanciare la Campagna Nazionale e internazionale dal titolo “Do you like mozzarella? Let’s save the Mediterranean Buffaloes” con l’invito ai cittadini europei a sostenere la richiesta rivolta alla Commissione Europea di intervenire per scongiurare il massacro delle Bufale. Avviare il lavoro per convocare a Roma gli Stati Generali in Difesa del Patrimonio Bufalino con una serie di incontri preparatori che hanno l’obiettivo di coinvolgere i sindaci e i vari territori nonché i politici stessi.

Articoli correlati

Back to top button