Cronaca

Sequestrata l’isola ecologica di Cellole: due denunce

I Carabinieri del NOE di Caserta hanno sequestrato l’isola ecologica del comune di Cellole. L’area, che si estende per circa 1.800 mq, era priva delle autorizzazioni e conteneva rifiuti speciali pericolosi.

Cellole, sequestrata l’isola ecologica

Durante il controllo i militari hanno accertato che nell’impianto, privo di autorizzazione alla gestione dei rifiuti, erano presenti ingenti quantitativi di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi.

Un’area di raccolta per rifiuti pericolosi

I rifiuti presenti nell’area erano costituiti da vetro, ingombranti, carcasse di frigoriferi, pneumatici fuori uso, raee, abiti usati, plastica, sfalci di potatura, farmaci scaduti, pile esauste, legno, carta e cartone ecc…), depositati sia in cassoni, sia direttamente sul nudo terreno.

Presenza di percolato

Nell’area stazionavano due camion compattatori contenenti residui di RSU con evidente ricaduta del percolato sul suolo.

Le denunce

I responsabili dell’isola ecologica sono stati denunciati in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria per “gestione illecita di rifiuti”.

 

Articoli correlati

Back to top button