Cronaca

Sessa Aurunca, violazioni ambientali: sequestrata una falegnameria

Sequestro di una falegnameria a Sessa Aurunca. I Carabinieri della Stazione Carabinieri Forestale di Roccamonfina, nel corso di un controllo presso un opificio artigianale, sito in comune di Sessa Aurunca alla località Pimpinella, operante nel settore della falegnameria, hanno accertato illiceità nei riguardi della normativa ambientale.

Sequestro di una falegnameria a Sessa Aurunca

Infatti, durante l’accertamento è stato rilevato che l’opificio in questione non era in possesso nè della documentazione attestante il corretto smaltimento dei rifiuti prodotti e nè dell’autorizzazione nei riguardi delle emissioni in atmosfera.

Inoltre è stata rilevata la presenza, nell’area pertinenziale della struttura di un quantitativo di circa 3-5 mc di rifiuti speciali di varie tipologie ivi depositati in maniera incontrollata (ceramiche, parti di porte in alluminio, parti di porte in legno, serramenti vari, parti di tavolame di legno, barattoli di vernici, cassette in plastica, mobilio e parti di esso, parti di pedane in legno, scarti di legno in disuso, lamiere, un seggiolino per auto, parti di scaffalatura in metallo, uno penumatico, teloni in plastica, parti di infissi, ecc.).

Il provvedimento

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Roccamonfina hanno quindi provveduto ad effettuare il sequestro giudiziario di iniziativa della struttura in muratura di circa 50 mq adibita a falegnameria, dell’area esterna di pertinenza dell’opificio avente una superficie totale di circa 105mq e dei rifiuti su di essa depositati in maniera incontrollata, ed il titolare dell’opificio è stato denunciato in stato di libertà per gestione illecita di rifiuti speciali e per emissioni in atmosfera in assenza della necessaria autorizzazione.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button