Cronaca

Uccisa da una botta alla testa: il medico legale conferma il giorno del delitto di Serena Mollicone

Delitto di Serena Mollicone: il medico legale conferma il giorno dell'omicidio. Serena è stata sbattuta contro una porta

Delitto di Serena Mollicone: il medico legale conferma il giorno dell’omicidio. Serena è stata sbattuta contro una porta e non ha avuto modo di difendersi dal suo assassino. Lo ha riferito alla Corte d’Assise di Cassino il professor Ernesto D’Aloja, consulente nominato dalla Procura di Cassino, nelle settimane successive al ritrovamento del cadavere della studentessa uccisa nella caserma dei carabinieri di Arce e per cui sono a processo con l’accusa di omicidio il maresciallo Franco Mottola, suo figlio Marco e sua moglie, tutti di Teano.

Delitto di Serena Mollicone, le ultime notizie

Dagli esami sul corpo di Serena sono emerse ecchimosi solo sul lato contro il quale ha sbattuto la testa. Non ha provato a difendersi tanto è stata repentina la sua morte. Il medico legale, che non ha saputo dare una spiegazione alla sparizione degli organi appartenuti alla donna ed avvenuta nel corso degli anni, ha poi spiegato che Serena Mollicone è deceduta nel primo pomeriggio di venerdì 1 giugno 2001.

 

Articoli correlati

Back to top button