Cronaca

Droga nascosta nel muro, obbligo di firma per il genero del boss

Droga nascosta nel muro, obbligo di firma per il genero del boss. Il Gip ha riconosciuto la lieve entità dello spaccio

Droga nascosta nel muro, obbligo di firma per il genero del boss. Il Gip ha riconosciuto la lieve entità dello spaccio. È quanto previsto per Ernesto Simeone, genero del noto boss del clan dei “Muzzoni” Gaetano Di Lorenzo, arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Droga nascosta nel muro, obbligo di firma per Ernesto Simeone

Il 41enne di Sessa Aurunca è stato sorpreso, nella tarda serata di domenica, da una pattuglia di carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Sessa Aurunca mentre cercava di occultare in una intercapedine, realizzata in un muro fatiscente poco distante dal proprio quartiere di appartenenza, il quartiere Duomo, la sostanza stupefacente già pronta all’uso.

 

Articoli correlati

Back to top button