Cronaca

Sessa Aurunca, taglia orecchie e coda al proprio cane: artigiano denunciato

I carabinieri della stazione di Sessa Aurunca, guidati dal maresciallo Bardi, hanno eseguito, congiuntamente ai tecnici dell’Asl di Caserta, un controllo straordinario sul territorio. Fra le altre cose hanno denunciato un artigiano del posto per maltrattamento sugli animali. Infatti l’uomo aveva un cane al quale erano state tagliate le orecchie e la coda (una pratica ancora troppo diffusa per rendere alcune razze più “belle”).

Taglia orecchie e coda al proprio cane

Chi taglia la coda a un cane commette il reato di maltrattamento di animali e rischia la condanna della reclusione da 3 a 18 mesi o della multa da 5.mila a 30mila euro.
Lo ha ribadito, con una sentenza appena pubblicata (n. 4876 del 31 gennaio 2019), la terza sezione penale della Cassazione chiamata ad occuparsi della vicenda di un cane di razza meticcia cui, a Crotone, il proprietario aveva tagliato la coda “per crudeltà e senza necessità“; provocando, quindi, “un’apprezzabile diminuzione della originaria integrità dell’animale, determinando una menomazione funzionale dello stesso“.

Articoli correlati

Back to top button