Cronaca

Il sindaco di Marcianise, Antonello Velardi, licenziato da Il Mattino

Il sindacato dei giornalisti esprime "sconcerto" per il licenziamento

Il sindaco di Marcianise, Antonello Velardi, licenziato da Il Mattino. Il sindacato dei giornalisti esprime sconcerto per il licenziamento “per giusta causa” del caporedattore centrale del quotidiano, da poco rieletto sindaco di Marcianise. Il Cdr: “Forte preoccupazione per un’uscita così traumatica, che indebolisce una redazione già ridotta all’osso”.

Marcianise, il sindaco Antonello Velardi licenziato da Il Mattino

Questa mattina il capo del personale de Il Mattino, Giovanni Santorelli, ha convocato il comitato di redazione (Maria Chiara Aulisio, Gerardo Ausiello, Paolo Mainiero e, per le sedi distaccate, Petronilla Carillo) per comunicare l’avvio della procedura di licenziamento per “giusta causa” di Antonello Velardi con decorrenza immediata.

Secondo licenziamento “eccellente”

Il licenziamento avviene a pochi giorni da quello di Massimo Caputi, caporedattore dello Sport del Messaggero, altro giornale del gruppo Caltagirone.

Il documento del Comitato di redazione del Mattino.

“L’assemblea dei giornalisti del Mattino esprime sconcerto per la procedura di licenziamento avviata dall’azienda nei confronti del collega Antonello Velardi, a cui va la totale e convinta solidarietà della redazione. In attesa di fare piena luce sulle cause alla base della decisione dell’azienda, l’assemblea dei giornalisti del Mattino manifesta forte preoccupazione per l’uscita così traumatica di un compagno di lavoro, che indebolisce ulteriormente una redazione già ridotta all’osso, peraltro in un momento così difficile come quello attuale. L’assemblea invita pertanto il direttore a fornire rassicurazioni sul futuro del giornale e sulla tenuta del corpo redazionale”, si legge nel documento redatto dal Comitato di redazione.

Articoli correlati

Back to top button