Politica

Sparanise, sindaco indagato si ricandida nel giorno del processo: “Non ho paura”

Salvatore Martiello si ricandida a sindaco di Sparanise. L'annuncio nel giorno del processo per tentata concussione

Salvatore Martiello si candida a sindaco di Sparanise. L’annuncio è arrivato proprio nel giorno in cui era in programma l’udienza preliminare nel processo che lo vede indagato per tentata concussione come riportato dall’edizione odierna de Il Mattino.

Sparanise, Salvatore Martiello si candida a sindaco

“Non immaginavo una tale portata di odio, cattiveria e delirio. Nonostante tutto, non abbandono. Avremo tempo e modo per presentare la nuova squadra e la seconda fase del nostro progetto, adesso stiamo lavorando alla rinascita di Sparanise che certo non si arresterà” ha spiegato Martiello che sta facendo i conti con un processo “necessario per fare chiarezza, in sede giudiziaria, su tutto e tutti. Un processo per il quale la società civile sembra avere le idee chiare su chi ha fatto cosa e perché”.

Lo scorso 26 maggio è stato disposto il rinvio a giudizio nei confronti di Martiello e dell’ex segretaria comunale Daniela Rocco. Il sindaco fu arrestato e allontanato da Sparanise, con l’accusa che nel frattempo è passata da tentata induzione indebita a tentata concussione.

Articoli correlati

Back to top button