Cronaca

Capua, disabile ucciso al campo sportivo: cadavere trovato dal fratello

Il corpo senza vita del 62enne trovato dal fratello vicino alla carrozzina

Oggi, 1 luglio, nei pressi del campo sportivo di Capua un disabile di 62 anni è stato ucciso brutalmente. Il corpo è stato ritrovato dal fratello, che ha allertato i le forze dell’ordine.

Disabile ucciso al campo sportivo di Capua

L’uomo disabile e costretto sulla sedia a rotelle, è stato picchiato a sangue fino alla morte. La terribile vicenda si è consumata introno alle 17:30 di oggi, presso il campo sportivo in disuso di via Giardini a Capua. L’uomo ucciso è il 62enne Petru Muntean, ed è stato ritrovato dal fratello Florea.

Il ritrovamento

L’uomo era riverso a terra accanto alla carrozzella in un lago sangue con vistose lesioni sul corpo. Sotto shock, il fratello della vittima ha allertato i soccorsi. Sul posto sono giunti gli agenti della polizia municipale di Capua ed il personale del 118 che non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo.

Le indagini

Dopo il primo intervento dei poliziotti locali le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di Capua. Dai primi riscontri e dalla testimonianza di Florea Muntean, i sospetti per l’efferato delitto ricadrebbero sul nipote dei due rumeni. Il nipote si è reso irreperibile e perciò si stanno concentrando ora le ricerche.

Il corpo della vittima è stato trasportato presso l’Istituto di Medicina Legale di Caserta per l’esame autoptico.

Articoli correlati

Back to top button