Cronaca

Positivi al Covid in giro a fare la spesa, il duro sfogo del sindaco di Curti

Curti, positivi al Covid sorpresi a fare la spesa: la rabbia del sindaco mentre i contagi in città salgono a quota 80

In giro a fare la spesa anche se positivi al Covid. Succede a Curti dove oggi è stata toccata quota 80 casi di contagio tra persone in isolamento domiciliare e in ospedale. Il sindaco Antonio Raiano ha spiegato: “Il contagio è diffuso soprattutto nei nuclei familiari “allargati”. Si contagiano genitori, figli, zii, nonni ed ora hanno iniziato anche i nipoti 13enni. Questo significa che non si rispettano le più elementari norme di comportamento quando si contrae il virus”.

Covid, positivi sorpresi a fare la spesa: la rabbia del sindaco di Curti

“Bisogna ancora ripetere che chi ha il virus deve starsene chiuso in casa in quarantena  insieme ai suoi contatti stretti anche se non positivi?” è lo sfogo del primo cittadino che ha proseguito: “È fuori da ogni logica che, ad esempio, devono intervenire vigili e carabinieri per verificare, in seguito a denunce, di cittadini positivi che se ne vanno in giro e sentirsi pure dire dagli interessati, con una naturalezza disarmante, che se non ritirano la spesa non possono mangiare”.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button