Cronaca

Sembrava che Mondragone dovesse accogliere Salvini come un salvatore, invece non è stato così

Sembrava che Mondragone dovesse accogliere Salvini come un salvatore, invece non è stato così. Gli abitanti hanno preparato striscioni contro la presenza del leader della Lega, e le proteste non sono mancate. Un gruppo di manifestanti ha raggiunto la rotonda sulla Domiziana, all’altezza dei Palazzi Cirio, intonando cori contro Salvini, che farà tappa presso un gazebo allestito davanti alla zona rossa.

Salvini a Mondragone: proteste e striscioni


mondragone-salvini-proteste-striscioni


I sostenitori di Salvini

Lo striscione recita “Salvini sciacallo, Mondragone non è una passerella”, mentre poco distanti sono presenti Nicola Molteni, coordinatore regionale della Lega in Campania, il deputato Gianluca Cantalamessa e l’ex rettore dell’Università di Salerno, in passato candidato con la Lega, Aurelio Tommasetti.



Manifestanti contro la Polizia

Le forze dell’ordine hanno caricato alcuni manifestantu nei pressi dell rotonda della Domiziana, uno dei punti di accesso del complesso edilizio diventato zona rossa. Carabinieri e celerini in tenuta antisommossa davanti all’ingresso dei palazzi della zona rossa, dopo la carica di alleggerimento delle forze dell’ordine, la situazione sembra tornata alla calma, ma la visita di Salvini è stata posticipata di più di mezz’ora per motivi di ordine pubblico.

 


mondragone-salvini-proteste-striscioni


 

Articoli correlati

Back to top button