Cronaca

Omicidio Romeo Bondanese, chiuse indagini: minorenne accusato

Chiuse le indagini sulla morte di Romeo Bondanese, il 17enne ucciso a Formia: un minorenne accusato di omicidio, altri quattro di rissa

Chiuse le indagini sulla morte di Romeo Bondanese, il 17enne ucciso a Formia la sera del 16 febbraio: un minorenne accusato di omicidio, altri quattro di rissa. Le indagini degli investigatori della polizia hanno potuto ricostruire cosa successe quella sera.

Omicidio Romeo Bondanese, chiuse indagini

Un 17enne di Casapulla indagato per omicidio preterintenzionale e tentato omicidio di un cugino della vittima. Tutto nato da un banale litigio. Romeo Bondanese, il 17enne ucciso a Formia la sera del 16 febbraio 2021, poco lontano dal Mc Donald’s di via Vitruvio. Il giovane è stato ucciso da una coltellata che gli ha reciso l’arteria femorale. Il pubblico ministero della procura per i minorenni di Roma, Maria Perna, ha notificato gli avvisi e si prepara a chiedere il giudizio per i cinque indagati, tutti minorenni.

Le indagini svolte

Uno di loro, un 17enne originario di Casapulla, in provincia di Caserta, deve rispondere dell’omicidio, gli altri sono accusati di rissa. Il primo è ritenuto responsabile di aver inferto la coltellata che ha ucciso Bondanese ma risponde anche del tentato omicidio di un altro ragazzo, parente della vittima, rimasto ferito a una gamba da un altro fendente. Il giovane di Casapulla risponde anche di rissa insieme ad altri tre minori di Portico di Caserta, Recale e Casapulla.

Articoli correlati

Back to top button