Cronaca

Pestato a sangue sul treno Salerno-Caserta, è giallo sull’aggressione

Proseguono le indagini per ricostruire le dinamiche dell'accaduto

È stato picchiato sul treno SalernoCaserta e soccorso alla stazione di Cancello Scalo. Vittima dell’agressione, un uomo di mezza età di nazionalità tunisina. I fatti si son verificati ieri mattina, martedì 5 ottobre poco dopo le dieci.

Picchiato sul treno Salerno-Caserta, indagini in corso

Come scrive anche l’odierna edizione de Il Mattino, le motivazioni dell’aggressione restano ancora un mistero. Motivi ancora ignoti ai quali la Polfer sta cercando di dare delle risposte. Proseguono le indagini per ricostruire l’accaduto nei dettagli. Secondo quanto emerso finora, l’uomo vive a San Felice a Cancello da diversi anni, e abitualmente prende il treno per motivi di lavoro. Il malcapitato ha raccontato alle forze dell’ordine di essere stato prima minacciato poi pestato a sangue. Per lui una prognosi di 30 giorni, e forse anche di più, in quanto gli hanno spaccato la testa con un bastone di legno.

 

Articoli correlati

Back to top button