Cronaca

Recale, sospetto viavai in un appartamento: arrestata pusher

La donna nascondeva 76 grammi di hashish, un bilancino elettronico e 130 euro

A Recale, i poliziotti hanno notato un andirivieni sospetto verso un appartamento. Gli agenti hanno arrestato una pusher, sorpresa in possesso di hashish.

Recale, arrestata pusher: aveva la sua attività in casa

La Polizia di Stato di Caserta, nell’ambito di un’operazione antidroga condotta nella provincia, ha arrestato in flagranza di reato una donna trentunenne, per i reati di spaccio e detenzione ai fini di vendita di sostanze stupefacenti.

In particolare, gli agenti della Squadra Mobile – Sezione “Antidroga”, insospettiti da un insolito andirivieni, hanno effettuato per alcuni giorni servizi di osservazione nei pressi della sua abitazione, sita in Recale.

Gli agenti, appostati sotto casa, procedevano al controllo di un giovane appena uscito dall’abitazione, trovandolo in possesso di una dose di “hashish” acquistata poco prima.

Il sequestro

A questo punto gli operatori decidevano di effettuare una perquisizione domiciliare a carico della donna, rinvenendo nella cucina, ben nascosti in un borsello, circa 76 grammi di “hashish”, oltre che un bilancino elettronico di precisione, due coltelli con le lame intrise di analoga sostanza stupefacente, nonché la somma di euro 130, ritenuto provento dell’attività di spaccio.

La stessa veniva accompagnata in Questura e dichiarata in arresto, mentre, nell’ambito della medesima attività, veniva deferito in stato di libertà il fidanzato.

Articoli correlati

Back to top button