Cronaca

Rifiuti smaltiti illegalmente nel fiume Volturno: condannato l’imprenditore di “Foreste Molisane”

Sversamento illegale di rifiuti nel fiume Volturno: Giuseppe Gravante delle “Foreste Molisane” è stato condannato a 5 anni di reclusione.

Condannato Giuseppe Gravante per sversamento illegale di rifiuti nel Volturno

Giuseppe Gravante, imprenditore e patron delle “Foreste Molisane”, è stato condannato alla pena di 5 anni di reclusione con interdizione in perpetuo dai pubblici uffici ed interdizione legale per la durata della pena per il reato di sversamento illegale di rifiuti nel fiume Volturno.

Gravante è stato accusato e condannato anche al pagamento delle spese processuali ed al risarcimento del danno in favore delle parti civili in solido con gli altri condannati, da liquidarsi in separata sede. Nel mirino degli inquirenti erano finiti sia lui sia altre 10 persone. 

Gli imputati sono stati accusati di aver riversato rifiuti, pericolosi e no, senza autorizzazione, dei reflui provenienti dalle sale di mungitura; nello sversamento, con le stesse modalità, delle acque di lavaggio delle stalle e delle sale di mungitura, addizionate a prodotti detergenti ed acidi di notevole intensità; negli interramenti e bruciamenti di rifiuti speciali.

 

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button