Cronaca

Violenze in carcere a Santa Maria Capua Vetere: le accuse reggono anche in Cassazione

Violenze nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, hanno retto anche davanti alla Corte di Cassazione le accuse a carico degli agenti

Violenze nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, hanno retto anche davanti alla Corte di Cassazione le accuse a carico degli agenti della Polizia Penitenziaria coinvolti nell’indagine sulle violenze ai danni di detenuti avvenute il 6 aprile 2020. Per gli agenti le accuse sono a vario titolo di tortura, lesioni, reati di falso.

Violenze in carcere a Santa Maria Capua Vetere: le accuse reggono in Cassazione

Al vaglio della suprema Corte ieri le posizioni di alcuni agenti ancora sottoposti a misure di restrizione della libertà personale, come gli arresti domiciliari, ma la Cassazione ha dichiarato inammissibili tre ricorsi rigettando gli altri nel merito.

Articoli correlati

Back to top button