Cronaca

Caserta, sequestrato un autoarticolato: trasportava 23 tonnellate di gasolio di contrabbando

Le pattuglie su strada del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta hanno intercettato nuovamente un autoarticolato con merce di contrabbando. Si tratta di un carico di gasolio per autotrazione introdotto in Italia in totale evasione di imposta: oltre 23 tonnellate (circa 27.000 litri) di prodotto petrolifero trasportato in cisterne da 1.000 litri ciascuna.

Sotto sequestro un autoarticolato

I finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Caserta, nel corso di una perlustrazione lungo l’asse autostradale A1, in prossimità della stazione di servizio San Nicola La Strada Ovest, hanno individuato un autoarticolato con targa della Repubblica Ceca con documentazione di accompagnamento riportante vistose anomalie in merito alla natura del prodotto trasportato, dichiarato come olio lubrificante.

Tuttavia nel corso dell’ispezione dell’autoarticolato e del riscontro della merce, i Finanzieri hanno avvertito un forte odore di gasolio, notando al contempo che il prodotto trasportato – contenuto all’interno di cisternette della capienza di 1.000 litri cadauna – aveva un colore assimilabile a quello del carburante e non dell’olio lubrificante. Veniva quindi approfondito il controllo, eseguendo sul posto delle analisi speditive sul prodotto tramite l’utilizzo di un termodensimetro, strumento in grado di fornire, in via immediata, dei riferimenti attendibili sulla effettiva densità del liquido.

L’esito delle prove ha consentito di riscontrare che l’autoarticolato trasportava effettivamente gasolio per autotrazione e non – come risultava cartolarmente – olio lubrificante. Atteso che il prodotto era stato introdotto sul territorio dello Stato in totale evasione di imposta, i militari hanno proceduto alla denuncia a piede libero alla competente Autorità Giudiziaria dei due autisti, entrambi di nazionalità polacca, in quanto responsabili del reato di sottrazione al

Articoli correlati

Back to top button