Cronaca

Furto all’Anagrafe di Caserta: rubati 48mila euro dalle casse comunali

Caserta, furto all'anagrafe: rubati 48mila euro dalle casse comunali. Erano i soldi provenienti dalle carte di identità elettroniche

Furto all’anagrafe di Caserta dove malviventi hanno rubato ben 48mila euro dopo essersi intrufolati negli uffici della Caserma Sacchi in via San Gennaro  che in quel momento erano ancora chiusi al pubblico come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Caserta, furto all’anagrafe: colpo da 48mila euro

Ad essere stati rubati, i soldi provenienti dalla cassa delle Carte di identità elettroniche. Presumibilmente, quei soldi dovevano essere versati in banca per liberare la cassaforte. Una questione di sicurezza necessaria soprattutto a seguito di altri furti che hanno interessato gli uffici comunali.

La scoperta è avvenuta alle 15 di ieri, giovedì 21 luglio, quando l’addetto allo sportello stava aprendo gli uffici al pubblico. Però si è accorto che la porta era aperta e rotta. Una volta dentro, si è accorto dell’assenza dei soldi dalla casa. L’operatore ha allertato le forze dell’ordine e sul posto sono giunti gli agenti della Polizia di Stato e della Municipale. Non è ancora chiaro se il malvivente e gli eventuali complici abbiano rubato anche le carte di identità cartacee. Sta di fatto che il colpo sarebbe stato messo a segno proprio durante l’orario del cambio di guardia e questo potrebbe far presupporre che si tratti di qualcuno che da tempo stava studiando il colpo. Le bocche degli investigatori però sono cucite.

Articoli correlati

Back to top button