Cronaca

Maresciallo pestato con l’intento di farlo rinunciare all’asta: tre arresti tra Napoli e Caserta

Un arresto e due divieti di dimora tra Napoli e Caserta

Un maresciallo è stato pestato con l’intento di farlo rinunciare all’asta di un’abitazione: sono 3 gli arresti tra Caserta e Napoli per l’aggressione avvenuta nel novembre del 2011. I Carabinieri hanno notificato due divieti di dimora e i domiciliari ad un’altra persona.

Maresciallo pestato per farlo rinunciare all’asta: 2 arresti a Caserta

Pestato con inaudita violenza per farlo rinunciare all’acquisto di un’abitazione messa all’asta: è quanto avvenne nel novembre del 2011. La vittima era un maresciallo dell’Areonautica Militare residente nel Casertano. L’agente per paura di essere nuovamente aggredito, decise di abbandonare l’asta perdendo la caparra.

Gli arresti

Nella giornata odierna i Carabinieri hanno notificato a tre indagati altrettante misure cautelari ( un arresto ai domiciliari e due divieti di dimora nei comuni del Napoletano e Casertano. Gli indagato dovranno rispondere di estorsione e turbata libertà degli incanti.

I nomi

  • Per Giovanni Normanno, 49enne di Caserta, sono stati disposti gli arresti domiciliari;
  •  Giorgio Normanno, 46 anni, di Aversa (Caserta), il divieto di dimora;
  • Giorgio Della Puca, 52enne di Casaluce (Caserta), un altro divieto di dimora.

Articoli correlati

Back to top button