Cronaca

Reggia di Caserta, cavallo ucciso dal troppo caldo: al via il processo alla vetturina

Cavallo ucciso per il troppo caldo alla Reggia di Caserta. Prima udienza nel tribunale di Santa Maria Capua Vetere del processo a carico dell'ex vetturina

Cavallo ucciso per il troppo caldo alla Reggia di Caserta. Prima udienza nel tribunale di Santa Maria Capua Vetere del processo a carico dell’ex vetturina operante nel servizio di trasporto ippotrainato nel parco vanvitelliano della Reggia di Caserta.

Reggia di Caserta, cavallo ucciso dal troppo caldo: al via il processo

La donna è accusata di uccisione di animali per la morte del cavallo Found Goal Pag, avvenuta il 12 agosto 2020 sotto gli occhi dei turisti che quel giorno erano in visita al complesso monumentale. Il cavallo, provato dal lavoro sotto il sole e dalla temperatura di oltre 30 gradi centigradi, era crollato al suolo e morì senza che potesse ricevere soccorso.

Le accuse

Secondo l’accusa, la vetturina non avrebbe rispettato le buone norme della tenuta di un cavallo, quali il riposo sistematico all’ombra con docciatura e il costante abbeveraggio e, tenuto conto delle condizioni ambientali, avrebbe sottoposto il cavallo, per crudeltà o senza necessità, a sevizie, quali una esposizione al caldo per lungo tempo e a un eccessivo esercizio fisico, e l’esemplare ebbe una insufficienza cardio-respiratoria secondaria, derivante dal cosiddetto colpo di calore.

Articoli correlati

Back to top button