Cronaca

Santa Maria Capua Vetere, droga in carcere dopo colloquio con l’avvocato

Ancora droga nel carcere di Santa Maria Capua Vetere dove un detenuto è stato trovato in possesso di 400 grammi di hashish, suddivisi in quattro panetti. La scoperta dopo il colloquio che il detenuto aveva avuto con il suo avvocato come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Santa Maria Capua Vetere, droga in carcere: la scoperta

Oltre alla droga, gli agenti penitenziari hanno trovato il detenuto napoletano in possesso di un micro-telefono con relativo caricabatterie. La scoperta nella mattinata di venerdì 25 novembre come riferito da Emilio Fattorello, consigliere nazionale dell’Osapp (Organizzazione sindacale autonoma polizia penitenziaria).

In seguito al rinvenimento della droga, il detenuto non ha fornito alcuna spiegazione. Sono in corso le indagini da parte degli agenti della Penitenziaria i quali hanno comunicato l’episodio alla Procura della Repubblica che ha aperto un fascicolo a riguardo. Solo due giorni prima, erano stati trovati altri 130 grammi di hashish. Li aveva addosso un detenuto che poco prima aveva incontrato la moglie.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali. È responsabile della redazione centrale del network giornalistico L'Occhio.

Articoli correlati

Back to top button