Cronaca

Maxi sequestro di sigarette di contrabbando nel Casertano

Casapesenna, maxi sequestro di sigarette di contrabbando da parte della Guardia di Finanza di Napoli: requisiti oltre 4 tonnellate di sigarette “MAY FAIR”.

Casapesenna, maxi sequestro di sigarette di contrabbando

Le sigarette erano nascoste in un’abitazione di Casapesenna, i finanzieri avevano notato da tempo alcuni automezzi sospetti che accedevano frequentemente, nonostante fossero adibiti al trasporto di merce, in una zona  del Comune esclusivamente residenziale.

I militari avevano notato la presenza di cartoni dello stesso tipo di quelli solitamente utilizzati per assemblare le “casse di bionde” vicino a una abitazione effettivamente adibita a “deposito casalingo” dai contrabbandieri.

La scoperta

Nella rimessa collegata all’abitazione, i militari hanno rinvenuto oltre 400 “casse” contenenti sigarette di contrabbando. All’interno dell’abitazione, si trovava il custode del deposito (F.M. nato l’11/11/1964 a Napoli), già gravato da numerosi precedenti penali e di polizia, tra cui un arresto avvenuto nel 2018, sempre perché trovato in possesso di un ingente quantitativo di sigarette di contrabbando.

L’arresto e la condanna

L’uomo è stato tratto in arresto e, dopo poche ore, processato per direttissima, riportando una condanna alla pena di anni 2 di reclusione e alla multa di € 13.700.000.

Articoli correlati

Back to top button