Cronaca

Violenze all’asilo, spunta un nuovo racconto: “Mia figlia non voleva andare perché le davano le botte in testa”

Violenze all'asilo di Casapulla, spunta un nuovo racconto da parte di una bambina

Violenze all’asilo di Casapulla, spunta un nuovo racconto da parte di una bambina. Negli ultimi giorni i genitori della scuola, rimasta chiusa dopo l’azione della magistratura, si sono incontrati e si stanno organizzando per reagire.

Violenze all’asilo di Casapulla, spunta un nuovo racconto

“Mia figlia diceva di non voler andare a scuola perché la maestra le dava le botte in testa”, racconta qualcuno. Parole a cui non aveva dato il giusto peso: “sarà un piccio”, avranno pensato. Ora non è più il tempo di girarsi dall’altra parte ma quello di ascoltare ed andare fino in fondo. Così alcuni genitori già hanno dato mandato ai propri legali per costituirsi contro la direttrice e le maestre violente. Al momento hanno depositato la nomina in Procura gli avvocati Luigi Tecchia e Domenico Pigrini.

 

 

Articoli correlati

Back to top button