Cronaca

Coronavirus in provincia di Caserta, 21 casi accertati: facciamo il punto della situazione

Coronavirus in provincia di Caserta, 21 casi accertati. Gli ultimi in ordine di tempo sono: una donna di circa 50 anni di Parete, un uomo di Portico di Caserta, due persone a Santa Maria Capua Vetere, un uomo di 50 anni di Santa Maria a Vico, un altro caso a Falciano del Massico.

Coronavirus: 21 casi in provincia di Caserta

Le due vittime registrate, fin ora, in provincia di Caserta, sono un’anziana di circa 80 anni, originaria di San Prisco, e un 47enne di Mondragone. Entrambi erano affetti da gravi patologie pregresse.

I contagiati

Secondo quanto si apprende, tutte le persone trovate positive fino a questo momento non presenterebbero sintomi particolari e dunque, per loro, è scattato l’isolamento domiciliare.

L’appello

La Asl di Caserta ha lanciato un appello alla popolazione: evitare spostamenti e limitare i contatti con le altre persone

L’Asl Caserta invita personalmente ognuno di voi ad attenersi rigorosamente alle disposizioni del DPCM 8 marzo 2020, in particolare a non alimentare flussi di movimento da e per le aree in rosso che, per il momento, riguardano l’intera Lombardia e numerose città del nord, ma che possono allargarsi di giorno in giorno – si legge nella nota che ieri l’azienda sanitaria ha diramato a tutti i cittadini. In generale, è comunque necessario limitare i contatti diretti con chiunque e quindi, quanto più possibile, restare presso il proprio domicilio. Il sacrificio dell’isolamento è pesante e innaturale, ma va intrapreso per supportare il sacrificio, ben più gravoso, che ricade sulle categorie sociali coinvolte.

Articoli correlati

Back to top button