Cronaca

Un imprenditore di Maddaloni nell’inchiesta rifiuti, da parte del Tribunale di Milano

Sono 20 ordinanze di misura cautelare e decreto di sequestro preventivo emesse dal Gip del Tribunale di Milano, coinvolto anche un imprenditore di Maddaloni, nell’ambito dell’inchiesta sui rifiuti.

Un imprenditore di Maddaloni coinvolto nel traffico illecito di rifiuti?

Tale ordinanza riguarda un’organizzazione ritenuta responsabile di traffico illecito di rifiuti, realizzazione di discariche abusive e intestazione fittizia di beni. Avrebbe smaltito illecitamente circa 10.000 tonnellate di rifiuti provenienti dalla Campania e da vari impianti del Nord Italia.

Un milione di euro i profitti incassati in pochi mesi. Ciò grazie ad un traffico illecito di rifiuti, provenienti in particolare dalla Campania e gestiti in discariche abusive in Lombardia e Veneto. Gli arresti sono 20 di cui 12 in carcere e 8 ai domiciliari.

Secondo le indagini i rifiuti erano illegalmente stoccati nei capannoni di Pontevico, Gessate, Torbole Casaglia, Tabellano, Verona, Meleti. Disposto un sequestro di quasi 400mila euro.

Tra gli imprenditori coinvolti nella vicenda anche Giuseppe Lucia, 50enne di Maddaloni. È accusato di traffico illecito di rifiuti, è stato posto ai domiciliari.

Articoli correlati

Back to top button