Cronaca

Migrante ucciso a sassate a Castel Volturno: aveva venduto un telefono rotto

Migrante ucciso a sassate a Castel Volturno: la vittima è u 30enne liberiano, colpito alla testa da un connazionale 22enne perchè colpevole di aver venduto un telefono rotto.

Migrante ucciso a sassate a Castel Volturno

La vittima è un 30enne liberiano, il cui cadavere è stato ritrovato in via Monchi, colpito con varie ferite alla testa. L’assassino, già identificato e fermato dai Carabinieri, è un 22enne guineiano.

Futili motivi

All’origine del brutale omicidio un litigio per un cellulare, che la vittima avrebbe venduto al 22enne, e che sarebbe risultato rotto. Il giovane, avrebbe chiesto poi di riavere indietro il suo denaro, ma la vittima glielo avrebbe negato, scatenando la furia omicida.

Articoli correlati

Back to top button