Cronaca

Mondragone zona rossa, 10 casi positivi: in due giorni analizzati oltre 200 tamponi

Mondragone sono stati analizzati già 220 tamponi nelle ultime 48 ore. Tamponi effettuati sugli abitanti dei palazzi Cirio dove è scoppiato un nuovo focolaio di Coronavirus spingendo la Regione Campania a chiudere la zona isolando i residenti. Fino al 30 giugno è stata dunque istituita una mini-zona rossa. Il tutto è partito la scorsa settimana, dopo il caso di positività di una donna di origine bulgara residente nei palazzi ex Cirio.

 Mondragone mini-zona rossa, oltre 200 tamponi in due giorni

Nelle ultime ore è stata avviata una massiccia operazione di screening nella zona. Tra domenica e lunedì sono stati processati 220 tamponi. Nei giorni prossimi toccherà anche agli altri palazzoni e si arriverà a 7-800 tamponi. Il sindaco Virgilio Pacifico“I positivi andranno al Covid Hospital di Maddaloni, gli altri resteranno a Mondragone e saranno monitorati costantemente. Sappiamo che anche in Bulgaria ci sono focolai, e non è improbabile che i casi di Coronavirus nella comunità bulgara di Mondragone siano dovuti a persone tornate in Italia nei giorni scorsi. Stiamo realizzando un cordone sanitario così come stabilito dall’incontro tenuto oggi in prefettura”.


Il testo integrale dell’ordinanza


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button