Cronaca

Caserta, afferra la moglie per il collo e la scaraventa contro il muro

Un 41enne casertano, G.S., pregiudicato, è stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla moglie e ai figli minori. A carico dell’indagato gli agenti della Squadra mobile di Caserta hanno raccolto gravi indizi dopo la denuncia della moglie nei cui confronti l’uomo aveva inflitto per anni maltrattamenti e lesioni.

Afferra la moglie per il collo e la scaraventa contro il muro

Vessazioni fisiche e psicologiche, fanno sapere gli inquirenti, che erano iniziate nel 2017 e protrattesi fino ad oggi, anche alla presenza dei figli minorenni della coppia. A seguire dell’ennesima violenza subita tra le mura domestiche, nella loro abitazione di Caserta, la donna ha trovato la forza di denunciare il marito e avviare il percorso di separazione. L’episodio più grave si era verificato nel luglio scorso quando, in orario serale, il 41enne, nel rivolgere, ancora una volta, parole ingiuriose contro la moglie, la minacciava e, alla presenza del figlio minore, la afferrava per il collo, scaraventandola contro il muro, procurandole un trauma cranico.

A fronte della pericolosità dell’uomo, ritenuto un soggetto violento e già arrestato in passato per reati di droga, il tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha disposto che non potrà avvicinarsi a moglie e figli, altrimenti scatterà un provvedimento di custodia cautelare.

Articoli correlati

Back to top button