Mondragone, anziana sbranata da un pittbull: nipote denunciata per lesioni gravissime

Mondragone-pittbull

La nipote dell'anziana sbranata dal pittbull è stata denunciata per lesioni gravissime. E il quadro potrebbe complicarsi ulteriormente

Mondragone, restano gravi le condizioni dell’anziana aggredita dal un pittbull: i medici costretti ad amputare un braccio. La nipote, padrona del pittbull, è stata denunciata.

Anziana aggredita dal un pittbull: nipote denunciata

La nipote dell’anziana sbranata dal pittbull è stata denunciata per lesioni gravissime. E il quadro potrebbe complicarsi ulteriormente qualora, da Pinetagrande, dovessero malauguratamente arrivare notizie nefaste. Per i pm non è stata cauta abbastanza con i suoi cani. Che, mercoledì pomeriggio, in preda un raptus assassino, hanno quasi mangiato viva l’anziana nonna della ragazza e ferito in maniera meno grave i tre vicini di casa che hanno cercato di salvarla.

Giusi F. è la proprietaria dei pitbull, ma non li aveva registrati all’anagrafe canina come la legge prevede, o almeno al momento, così risulta. E mancano gli obbligatori microchip sugli animali, per ora ospiti del centro veterinario dell’Asl e forse destinati all’iniezione letale. Lucia Aversario, intanto, è ancora in condizioni critiche in terapia intensiva. Estese le ferite che ha riportato nel corpo a corpo con i molossi della nipote. Le hanno dilaniano il volto, un braccio e le gambe. Nonostante l’età avanzata, sta lottando come un leone per la vita.

 

TAG