Cronaca

Droga in carcere nelle scarpe: la scoperta a Santa Maria Capua Vetere

Prova a far entrare droga in carcere nascondendola nelle scarpe: è accaduto a Santa Maria Capua Vetere, come spiegato dal consigliere nazionale Osapp, organizzazione sindacale autonoma polizia penitenziaria, Emilio Fattorello.

Santa Maria Capua Vetere, droga in carcere nelle scarpe: la scoperta

“Non è scappato il fare circospetto, di una moglie di un detenuto in procinto di effettuare il colloquio con il marito, gli attenti agenti hanno intensificato i controlli e hanno rinvenuto all’interno delle scarpe calzate
dalla donna, dosi di sostanza stupefacente
“. Le poliziotte penitenziarie hanno allora eseguito una puntuale perquisizione corporale, rinvenendo poi nelle parti intime altra droga occultata.

La sostanza stupefacente di elevata quantità, circa 500 grammi risultava essere al narcotest hashish e cocaina. La donna, una 24enne proveniente dal litorale domizio, è stata arrestata e portata nel carcere femminile di Pozzuoli su ordine del pubblico ministero di turno che ha disposto anche una perquisizione presso il domicilio della donna.

Il detenuto

“Il presunto destinatario della droga risulterebbe un detenuto condannato a circa 10 anni per vari reati comuni. Doveva essere un’Epifania nel carcere sammaritano all’insegna del consumo di droga ma, ciò non è avvenuto grazie alla professionalità messa in campo dalle donne e uomini dei baschi blu ivi in servizio, ai quali va il compiacimento dell’Osapp, la legalità viene ancora garantita dalla polizia penitenziaria, tra mille difficoltà operative contro una criminalità sempre più spavalda“.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali. È responsabile della redazione centrale del network giornalistico L'Occhio.

Articoli correlati

Back to top button